Venezia 2022

Venezia 79, recensione del film I figli degli altri - Les Enfants des  autres - Mauxa.com

Davvero una donna senza figli è da considerarsi "incompleta"? Su questo pregiudizio ancora radicato nella mentalità della nostra società si costruisce il film di Rebecca Zlotowski in concorso alla Mostra di Venezia 2022. I figli degli altri vive interamente dal punto di vista di Rachel (Virginie Efira), un'insegnante quarantenne che avvia una relazione importante con un uomo divorziato (Roschdy Zem) e già padre di una bambina. Donna indipendente e soddisfatta, Rachel inizia a interrogarsi sul suo bisogno di maternità e si affeziona alla piccola, ma la presenza dell'ex di lui (Chiara Mastroianni) porterà a una svolta inattesa e a una cocente delusione.

Leggi tutto: Venezia 79: la recensione di I figli degli altri di Rebecca Zlotowski

limmensita

Spaccato di vita famigliare nella Roma borghese degli anni '70 e coming of age adolescenziale di un ragazzo trans, tutto questo viene messo in scena da Emanuele Crialese nel suo ultimo film, dove il regista ci racconta la sua storia.

Leggi tutto: Venezia 79: la recensione de L'immensità, Emanuele Crialese racconta la sua infanzia

whale

È difficile pensare di scrivere in poche righe un pensiero che renda dignità ad una visione complessa e fortemente emotiva come quella di The Whale. Charlie è un uomo che, obbligato dalla sua obesità all'interno delle proprie mura domestiche, cerca di recuperare un rapporto con la figlia adolescente, Ellie, dopo aver abbandonato lei e la madre per vivere con un nuovo compagno. Purtroppo per Charlie il tempo che ha a disposizione non è più molto.

Leggi tutto: Venezia 79, la recensione di The Whale di Darren Aronofsky con Brandon Fraser

argentina-1985

"Nunca más", era il titolo del rapporto stilato sulle migliaia di desaparecidos della dittatura militare argentina. "Mai più" orrori come quelli che lo Stato sudamericano subì nel regime del 1976-1983 e che a distanza di 40 anni non vanno dimenticati. Il cinema è uno strumento fondamentale per preservare la memoria storica e imparare dagli errori del passato, ha dichiarato il regista Santiago Mitre nel presentare Argentina, 1985, film in concorso alla Mostra del cinema di Venezia 2022 che racconta il processo contro la giunta militare di Jorge Rafael Videla. 

Leggi tutto: Venezia 79: la recensione di Argentina, 1985 di Santiago Mitre

Bones-And-All

Con Bones and All Luca Guadagnino torna a indagare il mare delle emozioni adolescenziali con un road movie solo apparentemente non convenzionale. La diciottenne Maren si mette in viaggio dopo essere stata abbandonata dal padre che non può più permettersi di proteggerla quando emerge in lei l’istinto irrefrenabile di nutrirsi di carne umana. La giovane si mette così alla ricerca della madre sconosciuta e lungo la strada scopre che esistono altre persone con i suoi stessi bisogni alimentari. Quando incontra Lee (Timothée Chalamet), giovane vagabondo che vive di espedienti, il viaggio assume un significato nuovo: dopo aver scoperto e rinnegato le rispettive radici, vanno alla ricerca di loro stessi.

Leggi tutto: Venezia 79: Bones and All, la recensione del film di Luca Guadagnino con Timothée Chalamet

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.