Venezia 2019

joker

Prometteva di essere IL film della 76esima Mostra del Cinema di Venezia, nonché tra i più attesi dell'intera stagione cinematografica: non ha deluso le aspettative il cupissimo Joker di Todd Phillips, cui presta il volto un gigantesco Joaquin Phoenix che non solo sembra già avere le mani sulla Coppa Volpi (a meno di un Leone d'Oro al film) ma ha sostanzialmente ipotecato l'Oscar da protagonista ai prossimi Academy Awards. Al fianco dell'attore, un cast di ottimi comprimari quali Robert De Niro, Frances Conroy e Zazie Beetz.

Leggi tutto: Venezia 2019: JOKER - La recensione

EMA

Ema (Mariana Di Girolamo) e Gaston (Gael Garcia Bernal) sono una coppia sposata, che sta cercando di superare il trauma di un'adozione finita male. Mentre le conseguenze di questo trauma incidono sulla loro vita privata e lavorativa, Ema si configura come il motore centrale della vicenda, mettendo in moto un piano di seduzione e distruzione per ottenere nuovamente ciò che ha perso.

Leggi tutto: Venezia 2019: EMA - La recensione

seberg

Tutti ricordano Jean Seberg come la musa della Nouvelle Vague, indimenticata e affascinante Patricia in Fino all'ultimo respiro di Jean-Luc Godard. Pochi, forse, conoscono la travagliata vita personale dell'attrice americana, che a fine anni 60 venne classificata come "pericolosa" dall'Fbi e perseguitata per via della sua simpatia verso il movimento politico delle Black Panthers. A raccontare questo clamoroso retroscena della diva che recitò anche per Otto Preminger e Joshua Logan è il biopic Seberg di Benedict Andrews, presentato Fuori concorso alla 76esima Mostra del Cinema di Venezia. A prestare il volto all'attrice è una luminosa Kristen Stewart.

Leggi tutto: Venezia 2019: SEBERG - La recensione

jaccuse

Il ritorno di Roman Polanski è a tutti gli effetti uno degli eventi della 76esima Mostra del Cinema di Venezia. Ha rischiato di esserlo in negativo, con il regista che in tempi di MeToo è tornato a essere al centro degli attacchi mediatici in merito a un'accusa di violenza sessuale risalente al 1977 (per la quale tuttora non può tornare negli Usa). A infiammare l'atmosfera sin dal primo giorno del Festival, ci ha pensato poi la dichiarazione della presidente di giuria Lucrecia Martel, che ha dichiarato di non voler partecipare al gala del film inserito in concorso (salvo poi successivamente scusarsi). Polemiche spazzate via di fronte all'innegabile qualità del film di Polanski (assente al Lido), che con J'Accuse ha ricostruito con precisione certosina il più celebre e clamoroso errore giudiziario della storia francese. 

Leggi tutto: Venezia 2019: J'ACCUSE - La recensione

sindaco-rione-sanita

Il "sindaco" del Rione Sanità di Napoli è Antonio Barracano (Francesco Di Leva), autorità super partes, pronto ad aiutare chiunque si rivolga a lui e ad appianare conflitti. Quando Rafiluccio Santaniello, figlio del fornaio (Massimiliano Gallo), si presenta nella sua dimora deciso a uccidere il padre, Don Antonio interviene come di consueto per cercare di risolvere la faccenda.

Leggi tutto: Venezia 2019: IL SINDACO DEL RIONE SANITÀ - La recensione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.