Interviste

IL CALENDARIO DI NOVEMBRE 2019

calendario-novembre2019

Scorsese, Polanski, Allen: cosa chiedere di più a questo calendario delle uscite in sala di novembre? Un mese ricchissimo, che vede anche il ritorno di Ken Loach, di Frozen, l'arrivo della Palma d'Oro Parasite e di un atteso film d'animazione italiano come La famosa invasione degli orsi. Senza dimenticare che anche gli attori possono tirare fuori doti da regista, come dimostrano i casi di Edward Norton, Casey Affleck e Marco Bocci. Di seguito, tutte le uscite del mese.
Leggi tutto...

david-cronenbergSi sa, le classifiche si rivelano sempre dei giochi molto complessi da giocare per cinefili incalliti quali siamo noi. Ogni volta si incappa in mille perplessità su quale titolo mettere prima di un altro. Ci sono troppi fattori in gioco, l’obiettività, la soggettività, un attore del cuore, un’inquadratura che sovrasta tutte le altre, una colonna sonora incredibile ecc.

Però è anche fuori dubbio che sia una sfida utile per riflettere su temi e autori, utile per confrontarsi, ma soprattutto che sia divertente per provare a mettersi in gioco. Ecco perché la redazione del nostro sito ha deciso di proporre a tutti i suoi collaboratori, e ovviamente anche ai suoi lettori, un appuntamento mensile che possa stimolarci e stimolarvi: ogni 30 giorni infatti potrete vedere come la redazione e ogni singolo componente che abbia partecipato alla sfida la pensi in merito alla carriera di un regista.

Un nome, 3 film: IL PODIO.

Questo mese abbiamo deciso di dedicarci al regista canadese David Cronenberg data la recente apparizione sui nostri schermi del suo ultimo lavoro, Maps To The Stars, presentato in concorso all’ultimo Festival di Cannes e che è valso il premio come miglior interpretazione femminile a Julianne Moore.

 

Ecco come la pensiamo:

SARA BARBIERI:

crash 1

 

1. Crash

2. M. Butterfly

3. Cosmopolis

 

NICOLO’ BARRETTA:

a history of violence 1

 

1. A History Of Violence

2. Videodrome

3. La Promessa Dell’Assassino

 

ERICA BRUNI:

videodrome 1

 

1. Videodrome

2. Il Pasto Nudo

3. Crash

 

MICHELE CHIGHIZOLA:

crash 2

 

1. Crash

2. Videodrome

3. La Mosca

 

ANDREA CHIMENTO:

existenz 1

 

1. eXistenZ

2. Il Pasto Nudo

3. La Mosca

 

DAVIDE DUBINELLI:

crash 3

 

1. Crash

2. Inseparabili

3. A History Of Violence

 

STEFANO LORUSSO:

videodrome 2

 

1. Videodrome

2. Crash

3. La Promessa Dell’Assassino

 

CAMILLA MACCAFERRI:

existenz 2

 

1. eXistenZ

2. La Mosca

3. La Promessa Dell’Assassino

 

GIUSEPPE PATERNO’ DI RADDUSA:

videodrome 3

 

1. Videodrome

2. M. Butterfly

3. Il Demone Sotto La Pelle

 

MATTEO SOI:

videodrome 4

 

1. Videodrome

2. Crash

3. A History Of Violence

 

DAVIDE STANZIONE:

inseparabili 1

 

1. Inseparabili

2. M. Butterfly

3. Spider

 

RICCARDO TANCO:

videodrome 5

 

1. Videodrome

2. Cosmopolis

3. eXistenZ

 

MARCO VALERIO:

m. butterfly 1

 

1. M. Butterfly

2. La Mosca

3. Crash

 

 

Ora, assegnando 3 punti ai film citati in prima posizione, 2 punti ai secondi e un punto ai terzi, ecco a voi la classifica della redazione di I-FILMSonline:

1. Videodrome

2. Crash

3. M. Butterfly

Sono stati numerosi i film citati dalla redazione. Il voto dei singoli si è sparso in maniera abbastanza omogenea su diversi titoli. Eccetto il vincitore, Videodrome, che si è aggiudicato 19 punti e il secondo classificato, Crash, a quota 15, tutti gli altri titoli hanno raccolto solo qualche manciata di punti. In terza posizione si qualifica M. Butterfly che ottiene 9 punti distaccando di solo 2 il quarto classificato, eXistenZ che con i suoi 7 punti totalizzati solamente con 3 citazioni (2 delle quali lo inseriscono al primo posto della classifica personale) riesce a superare titoli più considerati dal pubblico come Il Pasto Nudo o La Mosca. Viene segnalato 2 volte per un totale di 3 punti il penultimo lavoro del regista, Cosmopolis, prima collaborazione con l’attore Robert Pattinson. Il trittico di film con Viggo Mortensen invece vede svettare A History Of Violence (5 punti) su La Promessa Dell’Assassino (3 punti) e su A Dangerous Method che non riceve nemmeno una segnalazione.

Per chi volesse approfondire ulteriormente la carriera del regista, riportiamo di seguito l’intera filmografia:

Stereo (1969)

Crimes of the future (1970)

Il demone sotto la pelle (1975)

Rabid - Sete di sangue (1977)

Veloci di mestiere (1979)

Brood - La covata malefica (1979)

Scanners (1981)

Videodrome (1983)

La zona morta (1983)

La mosca (1986)

Inseparabili (1988)

Il pasto nudo (1991)

M. Butterfly (1993)

Crash (1996)

eXistenZ (1999)

Spider (2002)

A History of Violence (2005)

La promessa dell'assassino (2007)

A Dangerous Method (2011)

Cosmopolis (2012)

Maps to the Stars (2014)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.