Recensioni film in sala

 

locandina-lorax-okC’era una volta uno scrittore che si recò in Africa per superare un brutto blocco creativo e ritrovò l’ispirazione perduta dopo aver visto gli elefanti ciondolare stanchi verso l’orizzonte del Serengeti. La natura incontaminata che lo circondava diede così vita a una favola per bambini sull’importanza dell’equilibrio tra natura e progresso. Theodor SeussGeisel, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Dr. Seuss, scrisse dopo questo viaggio Il Lorax e, a quarant’anni dalla sua pubblicazione, esce nelle sale il film d’animazione Lorax – Il guardiano della foresta, diretto da Chris Renaud e prodotto dalla Universal Pictures.

 

Ted è un ragazzino che vive a Thneedville, una ridente cittadina che a causa di un tracollo ambientale utilizza aria purificata e alberi finti. Per conquistare la vicina Audrey, il giovane cercherà di esaudire il suo desiderio di toccare per la prima volta un albero vero. L’ultimo seme appartiene a un certo Onceler (che in Italia ha la voce di Marco Mengoni), strano figuro che vive al di fuori della città. L’incontro tra i due sarà l’occasione per ricordare le gesta di Lorax (Danny DeVito ha voluto doppiare il personaggio anche in italiano), piccolo animaletto spuntato da un albero di Truffula per salvare il pianeta da un destino già scritto.

 

 

 

Leggi tutto: LORAX - IL GUARDIANO DELLA FORESTA di Chris Renaud e Kyle Balda (2012)

locandina-cosmopolisNessuno morirà. Non è questo il credo della nuova cultura? Verranno tutti assorbiti dentro flussi di informazioni. Non ne so nulla. I computer moriranno. Stanno morendo nella loro forma attuale. Sono quasi morti come unità distinte. Una scatola, un monitor, una tastiera. Si stanno fondendo nel tessuto della vita quotidiana.

Don DeLillo, Cosmopolis

 

 

 

Leggi tutto: COSMOPOLIS di David Cronenberg (2012)

tutti-nostri-desideriBagliori di umanità ai tempi della crisi economica. Dopo il toccante Welcome del 2009, il regista francese Philippe Lioret ripropone al centro della scena un gruppo di persone, i cui destini verranno uniti tragicamente.

Principale protagonista di Tutti i nostri desideri è Claire, un giudice, giovane madre e moglie, che scopre di avere una malattia incurabile ma decide di non metterne a conoscenza il marito Christophe. L'obiettivo dei suoi ultimi mesi di vita, grazie all'aiuto del collega Stéphane, sarà quello di sostenere la causa di Celine, altra giovane madre le cui figlie sono compagne di scuola dei bambini di Claire, assillata e raggirata dagli istituti di credito con i quali si è indebitata per cercare di mantenere la sua famiglia.

Mentre il processo andrà avanti, Claire cercherà di programmare quello che sarà il futuro dei suoi cari: una vita senza di lei, nella quale la presenza di Celine potrà risultare fondamentale.

 

 

 

Leggi tutto: TUTTI I NOSTRI DESIDERI di Philippe Lioret (2011)

Dark Shadows_Tim_Burton_Johnny_Depp

 

In ogni regista che si rispetti si nasconde un piccolo cinefilo morbosamente attaccato ai propri feticci autoriali. Se il regista in questione è Tim Burton poi, non sorprende che nel suo immaginario si celi, insieme all'amore per il gotico e Vincent Price, un'ossessione per una curiosa soap opera televisiva horror degli anni '60.

 

Condensare le 1225 puntate di Dark Shadows, e le relative contorte vicende, in un unico film può sembrare però un modo rischioso di celebrare la serie, ma del resto Burton non è mai stato tipo da sottrarsi al rischio.

 

 

 

 

Leggi tutto: DARK SHADOWS di Tim Burton (2012)

rum-diary

Tratto dal romanzo Cronache del rum del celebre scrittore/giornalista Hunter S. Thompson, pioniere di uno stile di scrittura che combina il giornalismo convenzionale, le impressioni personali e gli artifici narrativi del racconto per produrre un personale punto di vista sugli avvenimenti e le situazioniThe Rum Diary rappresenta l’ennesima opportunità per il protagonista Johnny Depp di confermare la sua immagine di bello e trasandato: occhiale da sole per celare lo sguardo spento post-sbornia perennemente indossato, giacca sgualcita e sigaretta in bocca sono i suoi tratti distintivi.

 

 

 

Leggi tutto: THE RUM DIARY - CRONACHE DI UNA PASSIONE di Bruce Robinson (2011)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.