Recensioni film in sala

Birds-of-Prey-film

Che Suicide Squad potesse essere un film da cui partire per realizzare un progetto che potesse avere un senso ci si sperava profondamente. Fortunatamente questa speranza trova conferma in Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn), pellicola pronta a prendere uno dei personaggi più forti, con più carisma e più prospettiva di Suicide Squad e renderla protagonista del suo coloratissimo mondo.

Leggi tutto: BIRDS OF PREY E LA FANTASMAGORICA RINASCITA DI HARLEY QUINN di Cathy Yan - La recensione

odio-lestate

Dopo il flop di pubblico e di critica di Fuga da Reuma Park, arriva Odio l’estate dove Aldo, Giovanni e Giacomo ritrovano non solo Massimo Venier, il regista dei loro primi cinque film, ma anche gli stilemi e la comicità di quelle pellicole. Inaspettatamente questo ritorno alle origini funziona benissimo perché i tre comici hanno saputo portare le loro maschere nella contemporaneità e allo stesso tempo restituire quell’effetto nostalgia che lo spettatore ricerca. All’interno di una trama semplice che narra le vicende di tre famiglie costrette a condividere lo stesso alloggio durante le vacanze estive, Aldo è un ipocondriaco che ha paura di mettersi in gioco, Giovanni a causa dell’imminente fallimento dell’impresa di famiglia è un uomo ruvido e cinico mentre Giacomo soffre di solitudine nonostante il successo lavorativo.

Leggi tutto: ODIO L'ESTATE di Massimo Venier - La recensione

1917-movie

1917, prima guerra mondiale: Blake (Dean-Charles Chapman) e Schofield (George MacKay) sono due giovani soldati britannici stanziati nel Nord della Francia. I due soldati vengono incaricati dall'Alto Comando di una missione di cruciale importanza: consegnare a un plotone, un messaggio di annullamento d'attacco alle armate tedesche, strategicamente ritirate per trarre in trappola l'esercito britannico. Blake e Schofield partiranno per un viaggio contro il tempo attraverso il Fronte Occidentale, per salvare la vita a 1600 uomini, tra cui il fratello maggiore di Blake.

Leggi tutto: 1917 di Sam Mendes - La recensione

lodge

L'adolescente Aidan (Jaeden Martell) e la sorellina Mia (Lia McHugh) vengono convinti dal padre Richard (Richard Armitage) a trascorrere il periodo delle vacanze natalizie in un'isolata baita in montagna. Con loro viene anche invitata Grace (Riley Keough), nuova compagna del padre con cui i due figli non sono in buoni rapporti. Dopo che un impegno di lavoro allontana Richard dalla famiglia, Grace, Aidan e Mia sono costretti a trascorrere le vacanze assieme nella casa. Ben presto però strani e misteriosi avvenimenti turberanno la permanenza nella baita.

Leggi tutto: THE LODGE di Veronika Franz, Severin Fiala - La recensione

jojo-rabbit

Ha fatto incetta di nomination agli Oscar la deliziosa favola per ragazzi rivestita da irriverente satira politica, che già a dicembre 2019 aveva aperto il Torino Flm Festival: è Jojo Rabbit, scritto e diretto dal regista neozelandese Taika Waititi, nato da mamma ebrea e papà maori. Nella Vienna del 1945, Johannes (sensazionale Roman Griffin Davis, enfant prodige all'esordio) è un tenero ragazzino di 10 anni, convinto seguace della Gioventù hitleriana che sogna di diventare un perfetto nazista, tanto da avere Adolf Hitler come amico immaginario (interpretato dallo stesso Waititi). Tutto cambia nella vita di Jojo quando il bambino scopre che la madre nasconde nella loro casa una ragazza ebrea. Nel cast, anche Scarlett Johansson, nei panni della mamma del protagonista, e Sam Rockwell, in quelli di un ufficiale nazista decisamente sui generis.

Leggi tutto: JOJO RABBIT di Taika Waititi - La recensione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.