Recensioni film in sala

Bullet Train: trailer italiano del nuovo film thriller con Brad Pitt, da  luglio al cinema

Dopo essere stato il film d'apertura al Festival di Locarno 2022, arriva in sala Bullett Train, action-comedy ad alto tasso di adrenalina dove Brad Pitt interpreta un sicario formidabile quanto iellato e simpatico, affiancato da un cast strepitoso formato da Aaron Taylor-Johnson, Brian Tyree Henry, Joey King, il rapper Bad Bunny, Zazie Beetz, il giapponese Hiroyuki Sanada, l'Andrew Koji di Warrior e un altro paio di nomi succosissimi che non vi spoileriamo (occhio pure a due ulteriori camei).

Leggi tutto: Bullett Train, la recensione del film con Brad Pitt e un cast stellare

Crimes of the Future' l'agghiacciante nuovo trailer del film di Cronenberg  - Taxidrivers.it

"Film horror in cui la caratteristica principale è la distruzione o la degenerazione graficamente rappresentata di uno o più corpi umani", si legge alla voce body horror sul dizionario Collins. Il padre di questo sottogenere è da sempre David Cronenberg, che dopo una serie di pellicole lontane da quelle suggestioni visive vi è tornato con Crimes of the Future. In un'altra epoca, il film con Viggo Mortensen, Léa Seydoux e Kristen Stewart, anticipato nel concorso di Cannes 2022, sarebbe stato uno dei più attesi dell'anno: oggi deve accontentarsi di un'uscita in sordina nelle sale italiane con Lucky Red, nei palinsesti di fine estate (su cui pure evidentemente la distribuzione italiana vuole credere) e in ritardo rispetto ad altri Paesi.

Leggi tutto: Crimes of the Future di David Cronenberg, la recensione

 Rimini

Dolceamaro, ironico, voyeuristico, disturbante: il cinema di Ulrich Seidl è così, prendere o lasciare. Il regista austriaco ha scelto una città italiana per il suo nuovo film, distribuito in Italia da Wanted dopo il passaggio al Festival di Berlino. Rimini ci mostra però una riviera romagnola assolutamente lontana dagli stereotipi vacanzieri, teatro delle vicissitudini di un cantante in declino (Michael Thomas).

Leggi tutto: Rimini di Ulrich Seidl, la recensione

skazka

Il potere e la Storia, centro nevralgico del cinema di Aleksandr Sokurov, tornano in modo preponderante nell'ultimo lavoro del regista russo, presentato al Locarno Film Festival. Il suo è decisamente il nome più conosciuto nel concorso ufficiale di questa edizione e Skazka - titolo internazionale Fairytale - è senza dubbio un film talmente inclassificabile da riscrivere il concetto stesso di cinematografia e di narrazione.

Leggi tutto: Locarno Film Festival 2022: Skazka di Aleksandr Sokurov, la recensione

X-A-Sexy-Horror-Story

Gli anni '70, si sa, sono l'età d'oro dell'horror. Lo sa bene Ti West, specialista del genere, che imprime una tacca importante in carriera con X - A Sexy Horror Story e confeziona uno slasher rurale che omaggia dichiaratamente tutto quel filone di Non aprite quella porta et similia, ambientandolo proprio nel 1979 e remixandolo con l'hardcore.

Leggi tutto: X: A Sexy Horror Story di Ti West: la recensione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.