Recensioni film in sala

jaccuse

Tra applausi e scandali, Roman Polanski è tornato. L'ufficiale e la spia arriva in sala dopo essere stato uno degli eventi della 76esima Mostra del Cinema di Venezia, che lo ha premiato con il Leone d'Argento - Gran premio della giuria nonostante l'iniziale ostracismo della presidente di giuria Lucrecia Martel. Sulla figura del cineasta polacco incombono il vecchio caso di presunte violenze del 1977 (a causa del quale non puà tornare negli Usa) e nuove accuse, ma le polemiche, in ambito di critica cinematografica, non possono che essere spazzate via di fronte all'innegabile qualità di questo film, con il quale Polanski ha ricostruito con precisione certosina il più celebre e clamoroso errore giudiziario della storia francese. 

Leggi tutto: L'UFFICIALE E LA SPIA di Roman Polanski - La recensione

belle-epoque

Lo so che è tutto finto. È bello lo stesso”.

Victor (Daniel Auteuil) e Marianne (una meravigliosa Fanny Ardant), sono una coppia borghese annoiata e stanca. Lui, vignettista disoccupato, vive nel sogno di un passato ormai perduto. Lei è una psicanalista che non accetta di invecchiare, amante del progresso e perennemente alla ricerca di nuovi stimoli. Cacciato di casa dopo l’ennesimo litigio, Victor accetta l’invito della “Time Travel”, un’insolita agenzia che offre ai propri clienti la possibilità di vivere (o rivivere) la propria epoca preferita grazie ad allestimenti cinematografici curatissimi e a un cast eccezionale. La Belle Époque scelta da Victor non è quella a cavallo tra Ottocento e Novecento, ma il 1974. Proprio in quell’anno, una sera di maggio in un bistrò di Lione, Victor avrebbe incontrato la moglie. 

Leggi tutto: LA BELLE ÉPOQUE di Nicolas Bedos - La recensione

terminator-destino-oscuro

Sono passati 27 anni dalla distruzione di Skynet e dall'aver impedito il Giorno del Giudizio: l'umanità ha evitato l'estinzione e la schiavitù delle Macchine. A città del Messico, una giovane ragazza di nome Daniella Ramos (Natalia Reyes) è l'obiettivo di uno spietato Terminator modello Rev 9 (Gabriel Luna), venuto nel presente con l'intento di ucciderla. Daniella viene salvata da Grace (Mackenzie Davis) una guerriera umanoide venuta dal futuro con l'incarico di proteggere la ragazza. Nell'intento di fuggire dal Rev 9, le due incontrano Sarah Connor (Linda Hamilton), la responsabile della distruzione di Skynet, e che ora vive da reietta dando la caccia ai Terminator. Le tre donne per sconfiggere il Rev 9 e salvare il futuro, dovranno rivolgersi a una vecchia conoscenza di Sarah, il Terminator T-800 (Arnold Schwarzenegger).

Leggi tutto: TERMINATOR - DESTINO OSCURO di Tim Miller - La recensione

downton-abbey

I fan di Downton Abbey hanno accolto con gioia la notizia di un film tratto dalla sontuosa serie britannica creata da Julian Fellowes: un'occasione imperdibile per rivedere, stavolta su grande schermo, i conti britannici di Grantham e i loro servitori, protagonisti di una delle produzioni più amate degli ultimi anni e conclusasi nel 2015 dopo sei stagioni. Ed è proprio a loro che si rivolge la la pellicola diretta da Michael Engler (già regista di alcuni episodi della serie), in sala dopo il passaggio in anteprima italiana alla Festa del cinema di Roma. Perché, più che un film vero e proprio, ci troviamo di fronte a un macro-episodio allungato, confezionato a uso e consumo del suo pubblico.

Leggi tutto: DOWNTON ABBEY di Michael Engler - La recensione

drive-me-home

Se l'abitudine di dare titoli inglesi a film italiani è sempre più frequente, non è probabilmente un caso che sia toccata anche a Drive Me Home, film appartenente a un genere tipicamente americano come il road movie. Opera prima del regista Simone Catania, arriva in sala a quasi un anno dalla presentazione al Torino Film Festival 2018. Al centro, un viaggio a bordo di un gigantesco Tir dall'Olanda alla Sicilia che si poggia tutto sulle spalle dei due attori protagonisti Vinicio Marchioni Marco D'Amore

Leggi tutto: DRIVE ME HOME di Simone Catania - La recensione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.