Recensioni film in sala

shazam

Billy Batson (Asher Angel) è un ragazzino alla ricerca della sua vera madre. Dopo essere stato affidato più volte a varie famiglie dalle quali è puntualmente scappato dopo pochi giorni, decide di preferire la vita da strada, ma a causa di questa scelta finisce sempre nei guai. Grazie a una nuova famiglia, Billy riesce finalmente a trovare una casa dove poter vivere una vita più agiata. Tutto però termina nel momento in cui un misterioso Mago (Djimon Hounsou) decide di sceglierlo come nuovo portatore dei suoi poteri. Alla pronuncia della parola Shazam, oltre a un corpo adulto (interpretato da Zachary Levi), Billy ha il potere di ottenere la saggezza di Salomone, la forza di Ercole, la resistenza di Atlante, il potere di Zeus, il coraggio di Achille e la velocità di Mercurio.

Leggi tutto: SHAZAM! di David F. Sandberg - La recensione

Dumbo-2019

Dopo i live action de La Bella e la Bestia, Il Libro della giungla e il più recente Lo Schiaccianoci e i quattro Regni la Disney punta ancora su questa carta vincente, stavolta riavvolgendo il nastro fino agli anni ‘40 e facendo uscire dal cilindro Dumbo, affidandone la regia a Tim Burton, colui che ci ha incantati con magiche storie quali Edward mani di forbice, La Sposa Cadavere e Big Fish.

Leggi tutto: DUMBO di Tim Burton - La recensione

il-professore-e-il-pazzo

“La mente è il proprio luogo e può in sé fare un Cielo dall'Inferno, un Inferno dal Cielo. Che cosa importa dove, se rimango me stesso?”. Salvezza dopo la caduta. Paradiso Perduto. Lo sceneggiatore iraniano P.B Shemran (alias Farhad Safinia), al suo esordio alla regia, gioca con Milton e i classici della letteratura inglese mentre dirige con maestria un film che mira a farsi epico, come epica è a tutti gli effetti la vicenda narrata. Adattamento dell’omonimo romanzo di S. Winchester, “Il professore e il pazzo” narra la storia vera della creazione dell’Oxford English Dictionary, un’impresa ambiziosa mai tentata prima, iniziata nel 1867 e proseguita per settant’anni. La pellicola si concentra sull’effettiva collaborazione tra l’eccentrico professore responsabile del progetto (Mel Gibson) e un ex chirurgo dell’esercito americano, altrettanto eccentrico: il dottor Minor (Sean Penn), rinchiuso in un manicomio criminale per via della sua instabilità mentale.

Leggi tutto: IL PROFESSORE E IL PAZZO di P.B. Shemran - La recensione

conseguenza

La conseguenza è un romantico dramma di guerra, diretto da James Kent, che già aveva sperimentato la stessa identica formula nel 2014 con Generazione perduta. La sceneggiatura è tratta dal romanzo The Aftermath di Rhidian Brook, anche co-sceneggiatore. Il film è ambientato nella Germania del 1946. Ad Amburgo, tra le macerie del dopoguerra, si riuniscono un colonnello inglese (Jason Clarke) e la moglie (Keira Knightley). All’ufficiale vincitore, incaricato di sistemare i tumulti e risollevare le sorti della città, viene assegnata la lussuosa villa del vinto, un architetto vedovo (Alexander Skarsgård), che con la figlia adolescente si trasferisce umilmente in soffitta.

Leggi tutto: LA CONSEGUENZA di James Kent - La recensione

 captain-marvel

Il finale di Avengers: Infinity War ha lasciato pochi dubbi: Captain Marvel dovrà intervenire nella battaglia contro Thanos. Quindi, il Marvel Cinematic Universe si arricchisce con un nuovo personaggio, che va ad incastonarsi nel mosaico iniziato nel 2008 e che ora si appresta a narrare un nuovo capitolo. Prima di essere Captain Marvel, Carol Danvers (Brie Larson) faceva parte dell’esercito degli Stati Uniti, anche se i suoi ricordi sono ormai frammenti che lei stessa non sa più ricomporre, non riuscendo a distinguere tra realtà e sogno. L’addestramento con i Kree la aiuta a ricostruire il suo passato, trovando verità inaspettate.

Leggi tutto: CAPTAIN MARVEL di Anna Boden, Ryan Fleck - La recensione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.