godzilla-2

Dopo la battaglia tra Godzilla e i MUTO di cinque anni prima avvenuta a San Francisco, la mitologica creatura si è rifugiata negli oceani e da tempo non si hanno sue tracce. Nel frattempo gli scienziati del Monarch, hanno scoperto e rilevato nel pianeta altri mostri mitologici, dei Kaiju chiamati “Titani”, che vengono conservati in avamposti segreti in stato d'ibernazione per essere studiati, tra cui i i Titani Mothra e Rodan. Quando però la dottoressa Emma Russell (Vera Farmiga) viene coinvolta in un piano eco terroristico atto a liberare Ghidorah, un leggendario e antico drago a tre teste, il destino dell'intero pianeta viene messo in pericolo e solo Godzilla potrà sconfiggere la sua vecchia nemesi e ristabilire equilibrio nel mondo. Seguito del film Godzilla del 2014 diretto da Gareth Edwards e terzo film del nuovo universo narrativo crossover chiamato MonsterVerse (che comprende appunto Godzilla e Kong: Skull Island), Godzilla II: King of the Monsters è diretto da Michael Dougherty e scritto assieme a Max Borenstein e e Zach Shields. Ispirato al celebre mostro icona del cinema giapponese creato nel 1954, questo nuovo film è il 35° lungometraggio dedicato a Godzilla.

 

Sequel diretto del film del 2014 che vedeva il ritorno sul grande schermo del famosissimo mostro di origine nipponica protagonista di innumerevoli film e opere dedicate,Godzilla II: King of the Monters non nasconde la propria forma di cinema blockbuster con un'identità precisa che spazia dalla componente Sci/Fi al più classico dei Monster Movie declinato però in chiave moderna. Ritornano dal film di Edwards, Ken Watanabe e Sally Hawkins, accompagnati da un nuovo cast che comprende Kyle Chandler, Vera Farmiga, Charles Dance e la giovane Millie Bobby Brown.

 

La messa in scena è volutamente tracotante e nonostante il tono del film sia perennemente sospeso tra il serissimo e il drammatico (cosa non sempre giustificata o resa al meglio), Godzilla II mostra i muscoli con un impianto spettacolare e di effetti visivi notevole, una sorta di massiccia visione di mostri in digitale e utilizzo di effetti speciali pronti a colpire e a tramortire l'occhio dello spettatore. E in questo vestito da cinema di puro intrattenimento spettacolare, Godzilla II pone al centro della vicenda proprio i mostri, riproponendo antichi e famosi nemici di Godzilla, tra cui la gigantesca falena Mothra, il mostro alato Rodan e il drago a tre teste King Ghidorah. Se la rappresentazione su grande schermo solleticherà i palati dei fan, Godzilla II non offre nulla più di questo, una grossa ma sostanzialmente inutile e per nulla coinvolgente parata di creature leggendarie.

 

Se qualche sequenza riesce a trasferire mistero e paura per Godzilla (ma il film non ha coraggio di farci un discorso), il punto estremamente debole del film è una sceneggiatura dall'ossatura quanto mai flebile che fatica troppo a tenere i 132 minuti di durata e che banalmente dipinge svolte quasi ai limiti del ridicolo (in pratica il piano con cui si innesca la vicenda tocca l'assurdo), situazioni che stridono su quanto si vede in scena e un cast umano che nulla aggiunge. E la cosa più interessante che il film potrebbe dire, cioè il non poter controllare e comprendere cose antiche e fuori portata di cui semplicemente bisogna accettarne l'esistenza, rimane una linea di plot poco approfondita, più per strizzare l'occhio sulle brevi origini dei Kaiju protagonisti che con la volontà di farne un valore narrativo.

 

Voto: 1,5/4

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.