ff8

Dominic Toretto (Vin Diesel) sta trascorrendo la luna di miele all'Avana assieme alla moglie Letty (Michelle Rodriguez), cercando di ricostruirsi una nuova vita. L'esistenza dell'uomo però viene sconvolta dall'incontro con la misteriosa Cipher (Charlize Theron), che costringe sotto ricatto a coinvolgere Dom in un elaborato piano criminale e scontrarsi contro la sua stessa famiglia. Letty assieme ad Hobbs (Dwayne Johnson) e al resto della banda, dovranno allearsi con l'ex nemico Deckars Shaw (Jason Statham) per fermare i piani di Cipher e riportare Dom dalla giusta parte. Due anni dopo l'uscita del settimo capitolo, torna al cinema il franchise di Fast & Furious con il film numero 8 (The Fate of the Furious in originale) della serie iniziata nel 2001. A succedere alla regia James Wan, il regista F. Gary Gray reduce dal biopic Straight Outta Compton. Riconfermato il cast storico capitanato da Vin Diesel assieme alle new entry Charlize Theron e Helen Mirren nel primo film della serie dopo la scomparsa di Paul Walker avvenuta nel 2013.

Diretto seguito di Fast & Furious 7, Fast & Furious 8 prosegue la strada di evoluzione produttiva e di tono che la serie ha subito a partire dal quarto film Fast & Furious – Solo parti originali, dove la componente da puro action ha trasformato una saga che si è saputa evolvere e migliorarsi nel contesto del blockbuster contemporaneo, separandosi dai primi film solo "macchine iperveloci e musiche ad altissimo volume".

Così F.Gary Gray, che prende in mano con mestiere i fili della serie, realizza un'opera action che mantiene i suoi punti di forza nel continuo rilancio a sequenze sempre più elaborate, a partire dallo scoppiettante incipit ambientato a Cuba. E FF8 (che, va detto, non è riuscito come il suo predecessore, per chi scrive uno degli action più esaltanti degli ultimi anni) ribadisce una propria visione di genere, dove tutti i corpi dei personaggi sembrano agire e fare in un mondo tutto loro e fuori da qualunque altro concetto. Anche in questo nuovo capitolo le sequenze d'azione sono fuori dalla fisica della normale messa in scena e la serie di Fast & Furious si conferma unica nel definire un nuovo action irreale o ipperrealista, dove azione e corpi sono tutt'uno e sono inseriti in un mondo dove tutto è possibile, persino eliminare il sangue e limitare la morte.

E se da un lato questa nuova avventura conferma le peculiarità delle serie nell'osservare alla propria maniera il significato di cinema action, il film si colora anche di tracce malinconiche e tese da cyber thriller, si muove tra le macrolocation di Cuba, New York e Russia e cerca di mantenere uno sguardo sui sentimenti essenziali e sulla materialità degli affetti e della famiglia,. Questo nonostante il film venga in parte abbandonato dalla sceneggiatura didascalica e pleonastica di Chris Morgan, che non sfrutta appieno le potenzialità del villain Cipher (Lucifero che usa l'Occhio di Dio per dire...) interpretato dalla Theron, sorta di oscura figura contemporanea che si muove tra le sfumature digitali dell'oggi e del vedere/non vedere contemporaneo.   

Voto: 2,5/4

Login

Social Network

IL SUPERPAGELLONE DI NOVEMBRE 2017

detroit-2 

Ed eccoci al momento del nostro superpagellone del mese. Ecco tutti i voti della redazione ai film di NOVEMBRE 2017.

Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.