Recensioni film in sala

Spiderman Homecoming

Bentornato a casa, Spidey. Dopo anni di proprietà Sony, e dopo essere comparso in Captain America: Civil War, Peter Parker torna sul grande schermo per un’avventura singola, sotto il marchio Marvel, come giusto che sia. Ed è proprio dagli eventi vissuti dal giovanissimo Peter (Tom Holland) nella battaglia tra gli Avengers che parte il film, in medias res, senza il bisogno di raccontare a tutti i costi le origini di un supereroe che sono già state narrate da Sam Raimi (egregiamente) e da Marc Webb, su cui è meglio sorvolare.

Leggi tutto: SPIDERMAN: HOMECOMING di Jon Watts (2017)

cattivissimo-me-3

Nel mondo dell’animazione, costruire un franchise di lunga durata, che possa fidelizzare il pubblico e farlo affezionare ad i suoi personaggi, non è sempre facile. Con Cattivissimo Me 3 (terzo capitolo della saga, se non si considera lo spin-off Minions) si torna alla famiglia più varia che ci sia: se il secondo capitolo ci aveva lasciati con un matrimonio ed una prospettiva da “e vissero felici e contenti”, in questo capitolo Gru e Lucy si trovano a dover superare diversi ostacoli. Tra i licenziamenti di entrambi dalla lega anti-cattivi e la tenacia di Lucy di diventare una mamma perfetta ed apprezzabile per quelle che sono diventate anche sue figlie (Margot, Edith e Agnes), la trama si incentra sul rapporto tra Gru ed il fratello gemello Dru (il primo vuole perseguire la strada della legalità, il secondo invece non vede l’ora di sperimentare la via della cattiveria) e la caccia al villain più spietato della saga, Balthazar Bratt, ex bambino prodigio degli anni ’80.

Leggi tutto: CATTIVISSIMO ME 3 di Kyle Balda e Pierre Coffin (2017)

lost-city-of-z

A tre anni di distanza dal precedente C’era una volta a New York, James Graytorna dietro la macchina da presa e si cimenta nuovamente con il dramma storico. Civiltà perduta infatti racconta la storia di un uomo alla ricerca di una presunta antica e gloriosa civiltà le cui rovine sono nascoste nel cuore della foresta amazzonica. Ossessionato dalla scoperta e innamoratosi della giungla misteriosa che dovrà esplorare, il protagonista trascorrerà tutti i giorni della sua esistenza per cercare di preparare nuove spedizioni e convincere gli studiosi delle sue teorie. Il rapporto con la sua famiglia sarà messo a dura prova e il film insiste notevolmente sulla ricerca dell’identità dell’uomo prima ancora che sulla scoperta della gloriosa città di Z.

Leggi tutto: CIVILTÀ PERDUTA di James Gray (2016)

mummia

In un misterioso scavo archeologico situato in Iraq viene ritrovato un antico sarcofago egiziano, contenente il corpo mummificato vivo della principessa egiziana Amaneth (Sofia Boutella). L'avventuriero Nick Morton (Tom Cruise) e la Dottoressa Jenny Halsey (Annabelle Wallis), nel tentativo di trasportare il sarcofago per studiarlo, risvegliano la creatura e la sua maledizione, atta a risvegliare il dio Seth e portare il male nel mondo. Ispirato all'omonimo film del 1932 diretto da Karl Freund con Boris Karloff, La mummia si pone come riavvio della serie cinematografica iniziata proprio nel 1932, separandosi dalla trilogia remake iniziata nel 1999 con protagonista Brendan Fraser. In questa nuova versione e primo film del nuovissimo Dark Universe (universo narrativo in divenire coi più famosi Mostri Universal), il cast è composto da Tom Cruise, l'attrice Annabelle Willis e da Russell Crowe nei panni del celebre Dottor Henry Jekyll.

Leggi tutto: LA MUMMIA di Alex Kurtzman (2017)

wonderwoman

Finalmente arriva sul grande schermo, dopo anni di sogni, fantasie, speculazioni - e in più i nomi di sostanzialmente mezza Hollywood rosa coinvolti per il title role, da Sandra Bullock a Catherine Zeta-Jones, senza trascurare Angelina Jolie. E Wonder Woman, e oggi non poteva trovare ispirazione peggiore. Si proceda per ordine: non è peregrino affermare che c’era una certa attesa per il primo film dedicato all’eroina DC creata nei primi anni Quaranta da William Moulton Marston. Avevamo fatto le prove generali con Batman vs. Superman: Dawn of Justice, e - sebbene il film di Snyder fosse tutt’altro che encomiabile - Gal Gadot ne usciva abbastanza bene.

Leggi tutto: WONDER WOMAN di Patty Jenkins (2017)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.