DarkAndTheWicked

Il talentuoso regista e sceneggiatore Bryan Bertino si cimenta con un horror anticonvenzionale per il cinema più recente. The Dark and the Wicked, presetato in anteprima al Torino Film Festival 2020 nella sezione Le Stanze di Rol, si spoglia infatti di tutta una serie di preconcetti, di parentesi tematiche e intellettuali che da anni, secondo i più, hanno contribuito ad annacquare un po' il genere.

Il regista firma così un'opera sincera e "semplice", giocata (quasi) tutta sulla messa in scena, l'atmosfera e la tensione emotiva che può scaturire da una regia attenta e puntuale. Sono molti i momenti che spaventano e non si dimenticano, in quella che è la storia di una famiglia, di una fattoria, di una provincia statunitense mai rimarcata, strillata, ammaliata dalla cornice di un film che fa quello che deve fare, senza mirare ad altro. Bertino conosce le sue competenze, le sue qualità e i suo limiti. Non eccede, resta nel suo e sforna un horror intelligente e compatto.

Voto: 2,5/4

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.