Torino Film Festival 2019

 tff2019

Si è chiusa la 37sima edizione del Torino Film Festival, con la proclamazione dei vincitori. La Giuria di Torino 37 – Concorso Internazionale Lungometraggi, presieduta da Cristina Comencini (Italia) e composta da Fabienne Babe (Francia), Bruce McDonald (Canada), Eran Riklis (Israele), Teona Strugar Mitevska (Macedonia) ha assegnato i seguenti premi.

Leggi tutto: Torino Film Festival 2019, tutti i vincitori

true-history-kelly-gang

Ned Kelly è stato un personaggio mitico della storia australiana, un fuorilegge di origini irlandesi attivo nell'800 che può essere considerato un po' la versione locale di Jesse James. Immancabilmente, il cinema si è interessato più volte alle sue gesta, da I fratelli Kelly di Tony Richardson con Mick Jagger al Ned Kelly del 2003 con Heath Ledger e Orlando Bloom. Ci ha riprovato Justin Kurzel, regista dei trascurabili Assassin's Creed e Macbeth, con True History of the Kelly Gang, che vanta un ottimo cast comprendente Nicholas Hoult, Charlie Hunnam, Russell Crowe e l'emergente George MacKay nel ruolo del protagonista.

Leggi tutto: Torino Film Festival 2019: TRUE HISTORY OF THE KELLY GANG - La recensione

le-choc-du-futur

Parigi, 1978. La giovane Ana vive in un piccolo appartamento, letteralmente circondata da sintetizzatori e strumentazioni con cui ogni giorno plasma una nuova musica, il suono del futuro che il resto del mondo ancora fatica a comprendere. La splendida Alma Jodorowski, modella, cantautrice e nipote d'arte (il nonno è proprio Alejandro, il regista di cult come El Topo e La montagna sacra), è la protagonista assoluta di Le choc du futur, piccolissimo e delizioso film passato in concorso al Torino Film Festival, diretto dal francese Marc Collin. Lui è il fondatore dei Nouvelle Vague, al suo primo film, mentre la stessa Jodorowski fa parte di un duo musicale, i Burning Peacock (con David Baudart).

Leggi tutto: Torino Film Festival 2019: LE CHOC DU FUTUR

 algunas-bestias

Alla 37esima edizione del Torino Film Festival il giovane regista cileno Jorge Riquelme Serrano (al secondo film dopo Camaleón), porta in concorso Algunas Bestias, rigoroso e inquietante ritratto di famiglia con un cast guidato dal come sempre straordinario Alfredo Castro e da un altro volto importante del cinema cileno, Paulina Garcia.

Leggi tutto: Torino Film Festival 2019: ALGUNAS BESTIAS - La recensione

jojo-rabbit

Il Torino Flm Festival 2019 si è aperto all'insegna di una deliziosa favola per ragazzi rivestita da irriverente satira politica: è l'atteso Jojo Rabbit, scritto e diretto dal regista neozelandese Taika Waititi, nato da mamma ebrea e papà maori. Nella Vienna del 1945, Johannes (sensazionale Roman Griffin Davis, enfant prodige all'esordio) è un tenero ragazzino di 10 anni, convinto seguace della Gioventù Hitleriana che sogna di diventare un perfetto nazista, tanto da avere Adolf Hitler come amico immaginario (interpretato dallo stesso Waititi). Tutto cambia nella vita di Jojo quando il bambino scopre che la madre nasconde nella loro casa una ragazza ebrea. Nel cast, anche Scarlett Johansson, nei panni della mamma del protagonista, e Sam Rockwell, in quelli di un ufficiale nazista decisamente sui generis.

Leggi tutto: Torino Film Festival 2019: JOJO RABBIT - La recensione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.