Torino Film Festival 2020

Regina

Unico film italiano nel Concorso del 38esimo Torino Film FestivalRegina è il primo lungometraggio del regista Alessandro Grande, già vincitore di un David di Donatello con il corto Bismillah. La protagonista citata nel titolo è una ragazza di 15 anni con il sogno di diventare cantante (Ginevra Francesconi): vive con il padre (Francesco Montanari) con cui ha un rapporto di grande complicità e affetto, ma la loro vita cambia improvvisamente quando, durante una gita in barca, causano accidentalmente la morte di un sub.

Leggi tutto: TFF 2020: la recensione di REGINA

BucoInTesta

Antonio Capuano (Luna rossa, La guerra di Mario) torna con Il buco in testa, presentato in anteprima nella sezione Fuori concorso del 38esimo Torino Film Festival. Il regista napoletano si basa su una storia vera, la testimonianza di una donna il cui padre poliziotto, Antonio Custra, venne assassinato da un militante di sinistra nel 1977, e che decise anni dopo di incontrare l'assassino del genitore. Liberamente ispirato a quella vicenda (con nomi di finzione), il film vede come protagonisti due dei migliori attori del panorama italiano contemporaneo, che il nostro cinema dovrebbe utilizzare con maggior generosità: Teresa Saponangelo Tommaso Ragno.

Leggi tutto: IL BUCO IN TESTA, la recensione dal TFF 2020

CALIBRO 9 

Toni D'Angelo, cineasta e figlio di Nino D'Angelo, rispolvera la grande stagione del nero all'italiana anni '70: Calibro 9, presentato Fuori concorso alla 38esima edizione del Torino Film Festival, altro non è che il sequel di uno dei titoli più famosi di quell'epoca, ovvero Milano Calibro 9, gioiellino violento e cinico di Fernando Di Leo del 1972. Il cast è decisamente interessante, con Marco Bocci nei panni di Fernando Piazza (figlio del mitico Ugo Piazza incarnato nell'originale da Gastone Moschin), Michele Placido che riprende il ruolo di Rocco allora impersonato da Mario Adorf, Barbara Bouchet che torna a interpretare Nelly, Ksenia Rappoport e Alessio Boni.

Leggi tutto: CALIBRO 9, la recensione dal TFF 2020

tuffatori

A Mostar, una città della Bosnia-Erzegovina, un gruppo di tuffatori si procura di che vivere dando spettacolo grazie a un'impresa unica: buttarsi da un ponte sospeso su un fiume a 25 metri di altezza. I turisti, strabiliati per la bellezza della location, donano generose mance agli uomini coraggiosi in cambio di un'emozione da vivere col fiato sospeso.

Leggi tutto: TFF 2020: la recensione di I TUFFATORI

DarkAndTheWicked

Il talentuoso regista e sceneggiatore Bryan Bertino si cimenta con un horror anticonvenzionale per il cinema più recente. The Dark and the Wicked, presetato in anteprima al Torino Film Festival 2020 nella sezione Le Stanze di Rol, si spoglia infatti di tutta una serie di preconcetti, di parentesi tematiche e intellettuali che da anni, secondo i più, hanno contribuito ad annacquare un po' il genere.

Leggi tutto: THE DARK AND THE WICKED, la recensione dal TFF2020

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.