Interviste

IL CALENDARIO DI SETTEMBRE 2019

film-settembre

Dopo mesi estivi piuttosto fortunati, soprattutto grazie agli incassi de Il re leone, la stagione cinetografica entra nel vivo con i tantissimi film in uscita a settembre. Tra i più attesi, certamente Martin Eden con Luca Marinelli, il secondo capitolo di It, C'era una volta... a Hollywood di Quentin Tarantino e Ad Astra con Brad Pitt. Eccovi il calendario completo.

Leggi tutto...

Mostra di Venezia 2012

superstar-xavier-giannoli-posterSvegliarsi un giorno qualunque, essere stati sino alla sera prima una persona qualunque, e rendersi conto di non esserlo più, inspiegabilmente. C’è chi ne sarebbe felice, il più esibizionista e vanitoso non desidererebbe altro, mentre i più timidi e schivi lo vedrebbero come il peggiore incubo. Ma la domanda sorge comunque spontanea: Perché? O meglio, “puorquoi?”, come direbbe Martin Kazinski (Kad Merad), il protagonista di Superstar, la pellicola di Xavier Giannoli in concorso a Venezia, che tanto ricorda l’episodio di Roberto Benigni in To Rome with Love, uno dei pochi riusciti della pellicola di Woody Allen. Martin si sveglia un mattino e improvvisamente viene fotografato da tutti, i ragazzi in metro gli chiedono autografi, gli fanno video con i cellulari e accorrono in massa appena lo riconoscono, per non parlare delle radio e delle tv che intrattengono il pubblico con notizie sul suo quotidiano, futili, ma che fanno audience. Già, audience, questa potrebbe essere la parola chiave per interpretare il film di Giannoli, che a dire la verità mostra la sua morale in maniera sin troppo chiara e diretta, ma comunque molto efficace, raccontando l’ascesa e il declino del mito, un po’ come si faceva con i vecchi film di gangsters.

 

 

 

Leggi tutto: SUPERSTAR di Xavier Giannoli (2012)

DR KW_0067-660x439La nutrita sezione documentaristica di Venezia 69 ha tanti titoli in serbo per il pubblico. Tra l’esordio con Enzo Avitabile Music Life, ritratto del versatile polistrumentista partenopeo ad opera di Jonathan Demme e Bad 25, in cui Spike Lee ci racconterà la sua visione del re del pop, Michael Jackson, si colloca l’album di famiglia di Sarah Polley, regista canadese conosciuta soprattutto per il delicato Away from her.

Attraverso un intreccio piuttosto pasticciato di interviste, filmati di famiglia veri e ricostruiti e riprese della registrazione di una voce narrante interna alle vicende, la Polley vuole presentare l’altrettanto intricata epopea biografica che, partendo dalle eclettiche gesta della madre Diane, bionda ed eccentrica aspirante attrice teatrale, arriverà fino alla scoperta del padre biologico, avvenuta a ventotto anni.

 

 

 

Leggi tutto: STORIES WE TELL di Sarah Polley (2012)

izmenaPrimo film presentato alla Sessantanovesima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, Izmena (Betrayal) del russo Kirill Serebrennikov parla di tradimento, come si può arguire dal titolo stesso. Nel caso specifico, tradimento di cui sono vittime una donna e un uomo, i cui rispettivi marito e moglie intrecciano una relazione; universalmente, elevando a simbolo il suddetto tradimento, analizzando le rispettive reazioni dei coniugi cornificati ed associando l’ambiente all’interiorità dei personaggi, il tutto condito da virtuosismi tecnici decisamente fuori luogo.

 

               

 

Leggi tutto: IZMENA (BETRAYAL) di Kirill Serebrennikov (2012)

the-reluctant-fundamentalist-di-mira-nair-apr-L-qsCWPXMira Nair torna a Venezia ed inaugura con questo titolo fuori concorso la 69° edizione della Mostra del Cinema, con la rinnovata direzione di Alberto  Barbera.

Nuova non è invece la partecipazione della regista indiana alla manifestazione lidense: sono ben cinque le sue opere presentate in questa sede, una delle quali, il colorato Monsoon Wedding- Matrimonio indiano, le fruttò anche l’ambito Leone d’Oro nel 2001.

Confermando la sua predilezione per storie di integrazione e incontri interculturali, Nair porta sul grande schermo il fortunato romanzo The Reluctant Fundamentalist, che dà anche il titolo alla pellicola, offrendo un punto di vista inedito sul Pakistan post-undici settembre.

 

Leggi tutto: THE RELUCTANT FUNDAMENTALIST di Mira Nair (2012)

venezia 69_definita_la_giuriaPrenderà il via al Lido di Venezia il 29 agosto, per poi concludersi l’8 settembre, la 69° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, uno degli eventi più attesi da tutti gli amanti della Settima Arte e non solo. Inserita nel più ampio contesto della Biennale di Venezia, quest’anno la rassegna, giunta ormai al suo 80° anno di vita, confermandosi come il più antico (e prestigioso, aggiungerei) Festival del cinema al mondo, presenta un’importante novità: in veste di direttore artistico torna il critico cinematografico Alberto Barbera, dopo aver già ricoperto questo autorevole ruolo dal 1998 al 2002.

 

 

Leggi tutto: Aspettando Venezia 69: i film in concorso e le sezioni collaterali

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.