Stampa 
Jonathan Demme  

Enzo-Avitabile-Music-Life-poster-250x357Salvamm ‘o munno è un brano di Enzo Avitabile, uno tra i più noti sassofonisti e cantautori napoletani. Salvamm ‘o munno è il brano che ha cambiato la vita di Jonathan Demme.O almeno, così ha dichiarato il regista de Il silenzio degli innocenti e di Philadelphia.

Sta di fatto che da quel brano è venuta l’idea a Demme di realizzare Enzo Avitabile Music Life, ultimo di una lunga serie di documentari dedicati dal regista a figure di spicco della scena musicale internazione: tra questi ricordiamo in particolare i Talking Heads, che hanno accompagnato il suo esordio nel genere Stop Making Sense del 1984, o Neil Young a cui ha dedicato addirittura tre titoli.

 

 

 

Dopo aver portato a Venezia lo scorso anno I’m Carolyn Parker, con protagonista una donna che ha vissuto il disastro dell’uragano Katrina, Demme torna in laguna con questo documentario, decisamente più godibile e leggero.

Attraverso performance musicali alternate alle dichiarazioni del protagonista e delle persone a lui care, Demme vuole ricostruire la carriera di Avitabile evidenziando le molteplici influenze da lui subite nel corso della vita: sia in campo artistico, dove spazia tra diversi generi come il jazz o il blues partenopeo, che in quello spirituale, segnato da una conversione al buddismo prima di tornare al cristianesimo.

Quello che ne risulta è un documentario semplice nella forma, ma efficace nel trasmettere al pubblico l’importanza del lavoro del compositore partenopeo, noto anche per le sue collaborazione con artisti del calibro di James Brown e Tina Turner, della quale conserva una gigantografia in camera.

Se il lavoro di Demme appare alle volte troppo didascalico, le battute finali riescono a trasmettere pienamente quella passione che l’autore prova per il suo protagonista: umile e silenziosa, la macchina da presa sembra voler assistere ai concerti, senza voler disturbare l’armonia della composizione. E, seppur non manchino le interviste, si sente la foga del regista di voler tornare il prima possibile a sentire la voce e la musica di quell’autore che, sia vero o no, con un suo brano gli ha cambiato la vita.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.