Sguardi Altrove 2020

 

 anna-reosenberg

In un paesino francese, Anna Rosenberg (Claudia Gerini), madre di famiglia e scrittrice, viene convocata in una stazione di polizia per quella che sembra essere la deposizione su un banale diverbio con un funzionario postale. La donna viene però sottoposta a un interrogatorio serrato da parte dell'ufficiale Duval (Christophe Favre), che la tormenta accusandola di una serie di reati in un crescendo sempre più angosciante e dal finale drammatico. Il film di Michele Moscatelli è l'evento speciale, omaggio all'attrice Claudia Gerini, di questa edizione di Sguardi Altrove Film Festival che si svolge online.

Leggi tutto: Sguardi Altrove: ANNA ROSENBERG con Claudia Gerini, la recensione

Your-Turn

Benvenuti nel film “Your Turn. Si apre con questa frase il documentario diretto da Eliza Capai (Here is so Far, The Tortoise and the Tapir). Il lungometraggio, che ha vinto il prestigioso Amnesty International Film Award alla Berlinale 2019, segue il movimento studentesco brasiliano dalle proteste del 2013 fino all’elezione nel 2018 del nuovo presidente, Bolsonaro.

Leggi tutto: Sguardi Altrove: YOUR TURN, la recensione

Regular-Woman-A

Primo dei film nel concorso Nuovi sguardi a Sguardi Altrove 2020, A Regular Woman racconta la tragica storia di Hatun "Aynur" Sürücü, una ragazza di origini turche assassinata a Berlino nel 2005 a 23 anni da uno dei suoi fratelli per essersi "ribellata" alle tradizioni di famiglia, un "delitto d'onore" che suscitò in Germania un grande dibattito. La ricostruzione è precisa nei dettagli:costretta a un matrimonio combinato, Aynur torna in famiglia con il suo bambino per sfuggire al marito violento ma, dopo essersene allontanata per inseguire uno stile di vita libero dalle imposizioni ancenstrali, finisce vittima di una sorte ancora più crudele.

Leggi tutto: Sguardi Altrove: A REGULAR WOMAN, la recensione

love-sarah

Si apre con la leggerezza di Love Sarah la 27esima edizione di Sguardi Altrove Film Festival, per la prima volta quasi totalmente in streaming. L'elaborazione del lutto, il riscatto, la rinascita e la solidarietà femminile sono i temi al centro di questa commedia firmata dalla britannica Eliza Schroeder, che filma in una romantica Londra tra i colori pastello di Portobello Road. La Sarah del titolo viene portata via all'inizio del film da una morte prematura che lascia le donne della sua vita alle prese con una perdita dolorosa: sono la madre Mimi (Celia Imrie), la figlia Clarissa (Shannon Tarbet) e l'amica del cuore Isabella (Shelley Conn). "Love Sarah" è il nome della pasticceria che le tre decidono di aprire insieme per coronare il sogno della donna, con l'aiuto dello chef Matthew (Rupert Penry-Jones).

Leggi tutto: Sguardi Altrove: LOVE SARAH, la recensione

 patrizia-rappazzo

Il 23 ottobre si apre Sguardi Altrove Film Festival, la manifestazione dedicata al cinema a regia femminile che quest'anno si svolge prevalmente online pur senza farsi mancare degli eventi in presenza a Milano (qui il calendario giorno per giorno). Per farci raccontare questa edizione inedita e rivoluzionaria ai tempi del Covid, con una riflessione sul futuro dei festival e sulle difficoltà delle donne nel mondo del cinema, abbiamo parlato con la direttrice artistica Patrizia Rappazzo.

Leggi tutto: Patrizia Rappazzo racconta Sguardi Altrove, intervista alla direttrice artistica del festival

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.