Logo Sguardi Altrove copy
Torna Sguardi Altrove Film Festival, la rassegna internazionale dedicata al cinema e ai linguaggi artistici al femminile, la cui edizione numero 26 si terrà dal 13 al 21 giugno a Milano, tra il Teatro Franco Parenti, Il Cinemino, Wanted Clan e e Après-Coup. Il festival mantiene viva la riflessione sulle questioni legate al mondo femminile attraverso il dialogo interculturale e il confronto critico con cinematografie “altre”. Il tema dell'edizione è “Bellezza e coraggio: plurale femminile contemporaneo”, in linea con i due focus principali: “Le Pioniere del Cinema Europeo” (in collaborazione con Ewa Network) che rende omaggio alle prima registe della storia del cinema italiano e europeo, e “Donne e tecnologie. Donne in codice” a cura di Sabina Berra, che prevede oltre a proiezioni, incontri e talk dedicati, un workshop sulla realtà aumentata. Tra le novità di quest’anno, anche l’Omaggio a Agnes Varda, a pochi mesi dalla sua scomparsa (a cura di Patrizia Rappazzo e Floriana Chailly): prima donna a ricevere l’Oscar alla carriera, sarà ricordata attraverso la proiezione di alcuni dei suoi film più significativi e con la presentazione del libro "Agnès Varda. Cinema senza tetto né legge" di Nicola Falcinella.
 
Cuore della manifestazione sonosono le due sezioni competitive: Nuovi Sguardi, concorso internazionale a regia femminile dedicato a lungometraggi di finzione e documentari, che competono per il premio Cinema Donna 2019, e Sguardi (S)confinati, concorso internazionale di cortometraggi, sempre a regia femminile, che concorrono per il premio Talent Under 35, con il sostegno del Comune di Rho. Ad arricchire il programma è la sezione non competitiva #FrameItalia, vetrina dedicata a film, documentari e cortometraggi italiani anche a regia maschile, che propongono una visione trasversale sui temi più controversi del nostro paese.
 
Completa l’offerta cinematografica la ‘Finestra sul cinema ungherese’ realizzata in collaborazione con il Consolato di Ungheria in Italia. Quest’anno la manifestazione milanese si arricchisce della sezione a cura di Marta Stella, FUTURA: una serie di incontri con le giovani generazioni italiane dell’editoria, della fotografia (in collaborazione con Uragano Studio) e del cinema (in collaborazione con la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti).
 
Tra i molti appuntamenti del Festival vale la pena ricordare un dibattito sulla violenza di genere con Diana De Marchi, Presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Milano, e l’attrice Francesca Bartellini, previsto per la serata di apertura; lo spettacolo teatrale di Livia Grossi “Italia - Senegal. Emigrazione ‘al contrario’. Primo studio”, seconda tappa del viaggio inchiesta iniziato in Burkina Faso; la lettura scenica su Artemisia Gentileschi a cura di Federica Santambrogio con Annina Pedrini.
 
Sguardi altrove si avvale di un comitato di selezione composto da Anna Maria Pasetti, Marianna Cappi e Barbara Nava per le opere di Nuove Sguardi, Silvia Muntoni per i cortometraggi di Sguardi (S)confinati, e Patrizia Rappazzo e Cinzia Masotina per i film di #FrameItalia. L’apertura e la chiusura del festival vedranno sul palco in veste di conduttrice, Barbara Tarricone giornalista di Sky Cinema. I-FILMSonline è media partner della manifestazione.
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.