Stampa 

Corto DoricoCompiono dieci anni sia Nie Wiem che Corto Dorico, il festival del Cortometraggio organizzato dall’associazione di promozione sociale con il contributo della Regione Marche e del Comune di Ancona, con il sostegno di Coos Marche e la collaborazione della Fondazione Marche Cinema Multimedia.

Durante la decima edizione del Festival, dal 9 al 14 dicembre, saranno ad Ancona alcuni tra i migliori talenti italiani del cinema breve, i quali saranno giudicati da una giuria di qualità, presieduta da Maurizio Nichetti (regista, attore e sceneggiatore assai originale nel panorama italiano), con Giancarlo Basili (eclettico e affermato scenografo marchigiano, all’opera con i più grandi registi nazionali e internazionali, da Moretti a Kiarostami) ed Elena Radonicich (interprete della giovane seconda moglie di Adriano Olivetti nel recente film tv, nonché protagonista insieme a Charlotte Rampling nell’opera prima di Alina Marazzi).

Dei 180 in concorso, sono 15 i cortometraggi giunti in finale: 8 nella sezione a tema libero e 7 in quella a tema sociale. Le proiezioni e le premiazioni dei corti delle rispettive sezioni avranno luogo, come di consueto, al Teatro Sperimentale “L. Arena” di Ancona nei giorni di venerdì 13 e sabato 14 (l’ingresso è gratuito).

Ai premi “Corto Dorico 2013” al miglior cortometraggio a tema libero e “Nie Wiem” al miglior cortometraggio a tema sociale, si aggiungono i riconoscimenti assegnati dalla stampa specializzata (Mariuccia Ciotta di ilciottasilvestri.blogspot, Giulio Sangiorgio di Film Tv e Gli Spietati, Andrea Chimento de IlSole24ore), da Coos Marche, da “Sentieri di Cinema”, da Amnesty Italia per i Diritti umani, e dal pubblico e dai giovani .

I registi vincitori si aggiudicheranno un montepremi complessivo di 5.250 euro.

 

 

Per il suo decimo compleanno, che coincide con le celebrazioni dei 2400 anni di Ancona, Corto Dorico ha già ricevuto i primi preziosi regali. L’immaginifico Simone Massi (autore del manifesto della Mostra del Cinema di Venezia di quest’anno) ha creato l’immagine del festival di Ancona ispirandosi alla testa di uno dei tredici fauni della più rappresentativa fontana del capoluogo dorico (la cinquecentesca fontana del Calamo, o “delle tredici cannelle”).

 

Mentre Toni Servillo, Daniele Ciprì e Steve della Casa si dichiarano “Numi Dorici”, ossia convinti sostenitori di Corto Dorico 2013. Un festival dove “si avverte lo stesso spirito del Torino film festival dei primi anni, uno spirito fatto di passione, volontà e grande professionalità” (parola di Steve della Casa, presidente di Film Commission Torino-Piemonte, nonché anima di Holliwood Party su RaiRadioTre).

Nonostante la “bassa marea”, anche quest’anno, è nutrito il programma del Festival del Cortometraggio di Ancona (peraltro, suggeritore per i Nastri d’Argento).

 

Lunedì 9 dicembre, ore 21.15 al Cinema Italia, in collaborazione con CGS Acec Sentieri di Cinema nell’esplorare il mondo del lungometraggio indipendente, sarà proiettato “A Mao e a Luva. Storia di un trafficante di libri” alla presenza del regista Roberto Orazi. Un documentario (in concorso al Festival di Roma nel 2010) girato in una favela brasiliana, dove un bambino trasforma il commercio di libri in un collettivo “grido di libertà. Ingresso: € 5 (intero), € 4 (ridotto).

 

Mercoledì 11 è la giornata di Daniele Gaglianone, con una masterclass (dalle 14.30 alle 17.30 al Ridotto delle Muse), un incontro con gli studenti e le studentesse dei Licei artistico “Mannucci”, classico “Rinaldini” e scientifico “Galilei” (ore 18 al Multisala Godoni) e un omaggio (proiezione del film “La mia classe” al Multisala Goldoni, ore 20.45) al regista nato ad Ancona che dirige cinema di finzione e documentari col medesimo sguardo d’autore. Non a caso Annecy 2011 gli assegna il Premio Sergio Leone per l’intera opera e il Politecnico di Torino lo chiama a insegnare cinema.

 

Giovedì 12, ore 18, il cinema in libreria, alla Feltrinelli di corso Garibaldi, dove i due celebri critici cinematografici Mariuccia Ciotta e Roberto Silvestri (quest’ultimo già ospite, come giurato, a Corto Dorico 2011) presentano “Il film del Secolo”. Un racconto per immagini dell’intera storia del cinema scritto da Rossana Rossanda, Mariuccia Ciotta e Roberto Silvestri, tre intellettuali che hanno fatto “il manifesto” prima della svolta.

 

Venerdì 13, omaggio a Maurizio Nichetti. Alle ore 18 al Teatro Sperimentale sarà proiettato “Stefano Quantestorie” alla presenza del regista-attore. Un film comico e dissacrante, con sfumature malinconiche sui possibili (ma ormai mancati) destini del protagonista, tra cartoon e realismo poetico.

 

Alle ore 21, ancora allo Sperimentale, proiezioni e premiazioni dei corti finalisti a tema libero.

 

* C’è anche un sevizio di babysitting quest’anno per mamme e papà cinefili (info 340 5046737)

 

Sabato 14, omaggio a Giancarlo Basili. Alle ore 18 al Cinema Galleria vedremo “Anni Felici” di Daniele Lucchetti, alla presenza dello scenografo marchigiano Basili, che ha creato gli ambienti per una rilettura “solare e trasversale” degli anni Settanta.

 

Alle ore 21, al teatro Sperimentale, proiezioni e premiazioni dei corti finalisti a tema sociale.

 

Alle ore 24, al MaVie di via Pizzecolli 3, “10 Years Party” la consueta chiusura del festival per festeggiare, questa volta, il doppio compleanno di Corto Dorico e dell’associazione Nie Wiem. L’ingresso è libero e il brindisi offerto.

 

Tutti gli eventi sono a ingresso libero, tranne la proiezione di “A Mao e a Luva” (ingresso 5 euro intero, 4 euro ridotto), “La mia classe” (ingresso 5 euro), “Anni felici” (ingresso 5 euro intero) e la Masterclass in regia (costo 20 euro, info 333.7959380).

 

Info www.cortodorico.it   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Corto Dorico 2013 è organizzato dall’Associazione Nie Wiem, con il contributo di Regione Marche e Comune di Ancona; con il sostegno di Cooss Marche; il patrocinio di Ancona 2400 volte e Provincia di Ancona; in collaborazione con Fondazione Marche Cinema Multimedia, Amnesty International Italia, Cgs Acec Marche-Sentieri di Cinema. Partner tecnici: Fondazione Teatro delle Muse, cantine Malacari, Azienda Agricola Moroder, la Feltrinelli, La tana sul tetto, Poliarte. Media partner: Babel tv Sky, ètv, Urlo, Edizioni vivere, Radio Arancia Network, Why Marche.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.