burton-lucca

Il grande evento del Lucca Comics and Games 2022 è l'ospitata di Tim Burton, sbarcato nella città toscana per presentare la nuova serie Netflix Mercoledì di cui ha diretto i primi 4 episodi. Chi meglio di lui poteva rivisitare la storia della macabra e inquietante ma simpatica Famiglia Addams, stavolta mettendo al centro il personaggio della figlia dalle trecce nere e dal look ultradark? La serie sarà disponibile sulla piattaforma dal 23 novembre.

Suddivisa in 8 episodi, è un mystery con toni investigativi e soprannaturali che ripercorre gli anni di Mercoledì Addams come studentessa presso la Nevermore Academy, descrivendo i tentativi di controllare i suoi poteri paranormali, di sventare una mostruosa serie di omicidi che terrorizzano la comunità locale e di risolvere il mistero che ha coinvolto i suoi genitori 25 anni prima. Nella conferenza stampa al Lucca Comics, Burton ha spiegato di identificarsi pienamente nel personaggio cui presta volto Jenna Ortega. Un'outsider a tutti gli effetti, come lo è sempre stato lo stesso Burton, che ha raccontato senza remore di aver avuto problemi di salute mentale per buona parte della sua vita e di adorare da sempre l'arte in ogni sua forma ma di aver "sempre avuto problemi a leggere le didascalie dei fumetti da ragazzino". Cionostante, tra le sue letture c'erano proprio gli Addams.

Sono cresciuto con la serie tv della Famiglia Addams ma per la verità seguivo ancora prima i fumetti. Mi sono sempre sentito come Mercoledì sin da quando ero un ragazzino, condividiamo lo stesso punto di vista in bianco e nero. Gli Addams sono la famiglia di strani, ma la maggior parte delle famiglie è fatta di persone strane, quindi tutti possono identificarsi.

La scelta della Ortega è stata fondamentale: "Mercoledì è un personaggio iconico, senza Jenna non ci sarebbe stata la serie. Ha un carattere molto forte, quello che serve al personaggio". La serie la mostra come una studentessa di una scuola di "diversi", eppure ancorati al mondo social. Se i suoi compagni sono ossessionati da Instagram e Tik Tok, lei preferisce suonare il suo violoncello. Lo stesso regista ha in comune con lei questa sorta di avversione per la rete: "Ho paura di Internet, ogni volta che navigo finisco in un buco nero. Fondamentalmente sono come Mercoledì, condivido il suo punto di vista

Il cast comprende anche Catherine Zeta-Jones (Morticia Addams), Luis Guzmán (Gomez Addams), Isaac Ordonez (Pugsley Addams) e Fred Armisen (Zio Fester), senza tralasciare la presenza del sodale Danny Elfman per la colonna sonora ("Io e Danny siamo amici da sempre, condividiamo gli stessi gusti. Lo tratto come un attore perché considero la musica come un personaggio"). Ci sarà anche Mano, ovviamente: "L'ho resa un po' vissuta, le ho dato anche una sorta di "passato": insomma, sarà il Dustin Hoffman delle mani!". Dunque, Burton sembra essersi sentito pienamente a suo agio con il linguaggio per lui nuovo della serialità, in cui Mercoledì rappresenta il suo debutto. Non crediate, però, di non vederlo più alle prese con il grande schermo: "È interessante lavorare a un ritmo diverso  ma il cinema rimane il mio primo amore. C'è ancora spazio per il cinema".  

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.