Stampa 

 Bon-Voyage-by-Fabio-Friedli2

Nel deserto africano, un numeroso gruppo di migranti clandestini subsahariani sale su un camion con la speranza di avere una vita migliore in Europa. Inizia un via vai per scappare dalla guerra, attraverso vari ostacoli sulla terra e in mare che causano la morte di diverse persone.

Fabio Friedli, giovane regista svizzero noto anche come deejay con il nome d'arte Pablo Nouvelle, in seguito ha girato anche i corti Hold Up (2013) e In a Nutshell (2017). Bon voyage (2012) è uno dei suoi primi film e vuole sensibilizzare le persone su ciò che provano i migranti: fatica, rabbia, preoccupazione, disperazione, ansia, fame, sete, nostalgia, tristezza, paura, coraggio, innocenza, voglia di sopravvivere. Riesce a racchiudere tutto in solo 6 minuti, cercando di sintetizzare il percorso di morte, violenza e dolore ma anche di vita, speranza, desiderio di non mollare, che solo chi prova questa esperienza può capire.

Bon-Voyage-by-Fabio-FriedliFriedli è riuscito a narrare tutto questo con molta semplicità, lasciando allo stesso tempo un messaggio importante. Bon voyage è un film d'animazione realizzato con una tecnica classica, senza colori e senza dialoghi. Ci sono solo stickmen e paesaggi disegnati come schizzi, bidimensionali.

Gli effetti sonori sono presenti sotto forma di versi incomprensibili ma il dialogo non è un elemento indispensabile per comprendere il significato del corto: l'assenza di parole permette la diffusione del messaggio in tutto il mondo. Bon voyage è affascinante perché è realistico ma anche stilizzato, con forma e linguaggio infantili e dinamiche da cartone animato comico.

 

 

 

Scritto da Basma M., Emna K., Nacir K., Sara S., Youssef B. A., alunni di 2A della Scuola Secondaria di I Grado I.O. M. Montanari di Sannazzaro De' Burgondi 
(Supervisione di Valeria Morini)

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.