winter sleepLa Palma d’Oro al Miglior Film nella 67^ edizione del Festival di Cannes parla turco: il massimo riconoscimento tributato sulla Croisette è andato a Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan. Il regista ha finalmente conquistato uno dei più importanti premi internazionali, dopo essersi segnalato negli anni scorsi per opere come Le tre scimmie e C’era una volta in Anatolia.

Ma anche l'Italia ha da festeggiare: la giuria presieduta da Jane Campion ha infatti regalato il Gran Prix  ad Alice Rohrwacher per Le meraviglie. Il Premio della Giuria ha invece registrato un ex aequo, che curiosamente unisce un giovanissimo talento come il canadese Xavier Dolan, premiato per Mommy, e un mostro sacro della storia del cinema, ovvero Jean-Luc Godard, autore di Adieu au Langage.

Se l’americano Bennett Miller ha portato a casa il premio per la regia, con l’acclamato Foxcatcher, è stata votata miglior sceneggiatura quella del film russo Leviathan, ad opera di Andrej Zvjagintsev e Oleg Negin.

Il grande Timothy Spall ha vinto infine il premio come miglior attore per la sua interpretazione in Mr. Turner di Mike Leigh, mentre è stata proclamata miglior attrice Julianne Moore per Maps to the Stars di David Cronenberg. Di seguito, l'elenco completo dei premi:

Palma d’Oro: Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan

Gran Prix della Giuria: Le meraviglie di Alice Rohrwacher

Premio della Giuria: Mommy di Xavier Dolan e Adieu au Langage di Jean-Luc Godard

Miglior regia: Bennett Miller per Foxcatcher

Miglior sceneggiatura: Andrej Zvjagintsev e Oleg Negin per Leviathan

Miglior attore: Timothy Spall per Mr. Turner

Miglior attrice: Julianne Moore per Maps to the Stars

Caméra D’or: Party Girl di di Claire Burger, Marie Amachoukeli, Samuel Theis

Palma d’oro miglior cortometraggio: Leidi di Simon Mesa Soto

Menzione speciale cortometraggio: Aïssa di Clément Trehin-Lalanne e Ja Vielsker di Hallvar Witzo

Miglior film Un Certain Regard: White Dog di Kornél Mundruczó

Premio della giuria Un Certain Regard: Turist di Ruben Östlund

Quinzaine des Réalisateurs: Les Combattants di Thomas Cailley

Semaine de la Critique: The Tribe di Myroslav Slaboshpytskiy

Premio Fipresci (concorso): Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.