CHASING-DREAMS

In questa particolarissima edizione del Far East Film Festival, interamente in streaming per via della pandemia, non poteva mancare Johnnie To, il leggendario regista di Hong Kong che con Chasing Dream si allontana dal consueto genere poliziesco/gangster movie per imbastire una curiosa commedia romantica tra musica e arti marziali. Dimenticate quindi le atmosfere noir tra Sergio Leone e Melville: To mette da parte pistole e proiettili per sostituirli con pugni e canzoni pop, e pare divertirsi parecchio.

Si diverte anche lo spettatore in questa balzana girandola tra ritmi indiavolati e momenti squisitamente trash, incentrata sui personaggi di Tigre (Jacky Heung), combattente di arti marziali miste, e Cucù (Keru Wang), aspirante cantante che partecipa al talent show Diva perfetta (una sorta di X Factor tutto al femminile) per smascherare l'ex fidanzato, giudice di gara, che le ha rubato le canzoni.

Satira kitsch del mondo dei talent e dei teen idol, e insieme ritratto del violentissimo universo MMA (con un po' di nostalgia per il pugilato tradizionale), Chasing Dream riesce a frullare insieme due realtà apparentemente distanti in una pellicola costantemente sopra le righe che non lesina momenti pulp, strizza l'occhio a Rocky e a suo modo è imperdibile per i fan del cinema asiatico più commerciale. Intrattenimento puro e godibilissimo, con un montaggio frenetico e persino una deliziosa sequenza da musical.

Voto: 2/4

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.