fangirl

Guidata dalla smodata venerazione per l'attore Paulo Avelino, la sedicenne Jane decide di saltare i suoi impegni scolastici per recarsi in un centro commerciale dove il suo idolo terrà la presentazione del prossimo film. In mezzo alla folla radunatasi per l'evento, la giovane decide di nascondersi nell'auto dell'attore così da arrivare clandestinamente a casa sua. Ed è qui che scopre suo malgrado quanto il Paulo attore sia diverso da quello nella vita reale.

Già autrice del toccante Six Degrees of Separation from Lila Cuntapay, Antoniette Jadaone realizza con Fan Girl un soprendente racconto di formazione, brutale nel demolire con chirurgica precisione la patinata visione del mondo di una adolescente. Attraverso la distruzione dell'immaginario fantastico costruito intorno alla figura del suo idolo, la giovane protagonista perde la sua innocenza e quindi anche l' appiglio rimasto alla speranza che possa esistere qualcosa di puro ed inviolabile oltre alle brutture che la circondano.

Un coming of age potentissimo affidato a due ottimi attori: la giovane Charlie Dizon mostra la progressiva trasformazione, esteriore ed emotiva, di Jane. Paulo Avelino, nel ruolo di se stesso, coraggiosissimo nell'intepretare il suo alter ego “privato” in una versione diametralmente opposta all'immagine pubblica, pulita ed affabile.

Voto: 3/4

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.