popran

Inventore di un'app dove poter leggere i manga di maggior successo, un giovane imprenditore sembra aver ottenuto tutto dalla vita anche a costo di importanti sacrifici. Una mattina però si sveglia misteriosamente senza più il pene. Che le leggende metropolitane che si stanno diffondendo in quei giorni siano vere? Per scoprirlo dovrà intraprendere un viaggio a ritroso nel suo passato per venire a patti con i suoi errori e riacciuffare la virilità perduta.

A dispetto di quello che si può intuire dalla breve sinossi, Popran si ispira al classico Canto di Natale di Dickens per poi reinventarlo in chiave surreale e decisamente sopra le righe: anche qui abbiamo un racconto morale, dove un uomo è costretto ad affrontare gli errori del passato per definire la persona che potrà essere in futuro. E per farlo dovrà necessariamente “inseguire” il proprio pene.

Ueda Shinichiro con Popran, ci racconta di una società dai valori totalmente sballati, popolata da egoisti e cinici arrivisti, ironizzando su quanto la virilità rivesta un peso specifico importante nel definire una persona.

I toni sono quelli della commedia, misurata, mai sopra le righe, demenziale o (visto l’argomento) di grana grossa.

Popran riesce a divertire, commuovere ma anche a sollecitare e a centrare qualche interessante riflessione, anche se non tutti gli ingredienti sono dosati in maniera equilibrata. Il film, suddiviso in capitoli, parte bene a va in crescendo fino al blocco centrale, forse quello emozionalmente più rilevante. Perde però forza nella parte finale complice una chiusura abbastanza telefonata.

La quadratura raggiunta con One Cut of The Dead (gioiello metacinematografico che dopo il Far East Film Festival del 2018 ha trovato una distribuzione italiana in home video) è lontana ma gli obiettivi preposti sono nel complesso raggiunti.

Voto: 2,5/4

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.