Stampa 

locandina-magnoliaDomenica 03/03/13, ore 21.00, IRIS

 

Los Angeles. In un giorno qualsiasi i destini di vari personaggi si intrecciano: un anziano presentatore televisivo (Philip Baker Hall) sta morendo e vuole il perdono della figlia tossicodipendente (Melora Walters) da lui molestata in passato, di cui si innamora un poliziotto (John C. Reilly); un produttore (Jason Robards), anch’egli sul letto di morte, viene accudito dalla giovane moglie (Julianne Moore) e da un infermiere (Philip Seymour Hoffman) che tentano di farlo riconciliare con il figlio (Tom Cruise), guru di un programma maschilista; un ex bambino prodigio (William H. Macy), il cui glorioso passato è ormai solo un ricordo sbiadito, tenta un ridicolo furto.

{jcomments on}

Aprendo Magnolia con un elogio della casualità, il regista (e sceneggiatore) Paul Thomas Anderson ci regala un’opera straordinaria e sorprendente in cui personaggi tragici e miseri sono alla disperata ricerca di una redenzione per ricominciare a vivere oppure morire in pace con se stessi. Dimostrando un’abilità sopraffina nell’intrecciare le storie, Anderson fa emergere tutto il suo talento e omaggia con questo film uno dei suoi registi preferiti, Robert Altman, sfoggiando una tecnica eccellente (il lungo piano sequenza nel bar sulle note di Goodbye Stranger dei Supertramp ne è un esempio calzante). Eccezionali gli interpreti, nessuno escluso. Candidato a tre Oscar (miglior attore non protagonista, sceneggiatura originale, canzone), vincitore dell’Orso d’Oro al Festival di Berlino e di un Golden Globe (Tom Cruise).

Imperdibile.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.