bfm2022

Dal 26 marzo al 3 aprile torna finalmente in presenza Bergamo Film Meeting, con l'edizione numero 40. Il ricco programma della manifestazione lombarda mescola anteprime a classici e retrospettive. Si parte con la proiezione acusmatica di Stalker di Andrej Tarkovskij. Punti di forza del festival la personale dedicata agli animatori estoni Priit e Olga Pärn (anche protagonisti di una masterclass) e la retrospettiva completa di Costa-Gavras, ospite del festival. La competizione internazionale Mostra Concorso presenta 7 lungometraggi di fiction, inediti in Italia, giudicati dalla giuria guidata da Volker Schlondorff.

Questi i titoli:

Nö di Dietrich Brüggemann - Dina e Michael hanno poco più di trent’anni. Lui è un medico, lei è un’attrice. Sono felici insieme, finché Michael pensa di interrompere la relazione. Dina risponde: «Nope» («Nö»). Un film in tredici episodi sull’amore.

El Radioaficionado / The Radio Amateur / Il radioamatore di Iker Elorrieta - Dopo la morte della madre, Nikolas, un trentenne affetto da autismo,  ecide di tornare nella sua città natale. La sua missione è raggiungere il mare aperto in due giorni, ma non sarà facile. Ane - la sua unica amica d’infanzia - cercherà di aiutarlo nell’impresa.

Sentinelle Sud / South Sentinel / Sentinella Sud di Mathieu Gérault - All’indomani di un’imboscata in Afghanistan che ha decimato la sua unità, il soldato Christian Lafayette ritorna in Francia. Mentre cerca di riprendere una vita normale, sembra scegliere il circolo vizioso della violenza e della criminalità.

Crai nou / Blue Moon / Luna blu di Alina Grigore - Irina vive in un villaggio di montagna in Romania, ma sogna di frequentare l’università di Bucarest. La giovane lotta per studiare e per sfuggire alla violenza della sua famiglia allargata e disfunzionale. Sfruttando la sua intelligenza e il suo istinto, condurrà i suoi aggressori in un sottile gioco psicologico.

Kryštof / Krystof di Zdenek Jiráský - Anni ‘50, Cecoslovacchia, epoca stalinista. Kryštof è un novizio in una comunità di monaci e qui viene coinvolto nel trasferimento illegale verso la Germania dei fuggitivi dal regime. Nel frattempo è in corso l’Azione K per distruggere gli ordini religiosi maschili.

Die Saat / The Seed / Il seme di Mia Maariel Meyer - L’aumento degli affitti in città ha costretto Rainer a trasferirsi in una casa in periferia insieme alla moglie incinta e alla figlia di 13 anni Doreen. Mentre Rainer combatte per il proprio posto di lavoro in un cantiere edile, nasce una pericolosa amicizia tra Doreen e Mara, la figlia dei vicini benestanti.

La sezione Visti da Vicino propone 12 documentari, mentre Europe, Now! si sofferma su due personali, dei registi Danis Tanović e Patrice Toye, entrambi ospiti. 1983: L'anno del contatto è invece la sezione dedicata ai film dell'anno in cui il Bergamo Film Meeting debuttò, con nomi come Bresson, Resnais, Rohmer, Almodovar. La chicca più gustosa è però probabilmente l'omaggio di Cult Movies a Cary Grant, con capolavori quali Notorius, Intrigo internazionale, Ero uno sposo di guerra e altri ancora. Tra le diverse altre sezioni segnaliamo almeno quella delle anteprime, che tra l'altro propone Vortex, il nuovo film di Gaspar Noé con Dario Argento nelle vesti inedite d'attore.

Il festival si tiene in diverse location di Bergamo ma anche in parte online, sulla piattaforma del festival bergamofilmmeeting.stream (repliche dei film della Mostra Concorso e dei documentari dei Visti da Vicino), MUBI (Capolavori degli anni '80), Cineteca Milano (Parte della sezione Kino Club, rivolta alle scuole), pagine Social BFM (incontri con gli autori e appuntamenti speciali). Tutte le info sono disponibili sul sito https://www.bergamofilmmeeting.it/.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.