1605868823337 1248x0702 0x0x0x0 1605868850267

Raftis (Tailor), primo lungometraggio di Sonia Liza Kenterman, è uno dei film di apertura del Bergamo Film Meeting 2021. Nei primi anni Dieci del Duemila ad Atene, Nikos (Dimitris Imellos) cuce e vende lussuosi abiti da uomo nella sartoria di famiglia. Quando il negozio viene pignorato dalle banche e il padre (Thanasis Papageorgiou) si ammala gravemente, Nikos si reinventa. Costruisce una sartoria su quattro ruote e si specializza nella confezione di abiti da sposa.  

Tra fili di trama e di ordito, Kenterman racconta una fiaba dolceamara. La sartoria di Nikos non è la maison di Daniel Day-Lewis ne Il filo nascosto. E Raftis è un’opera molto meno sinuosa e molto più semplice. Lo sguardo della regista sul suo personaggio, tuttavia, è delicatissimo. Nikos è un uomo eccentrico, abituato a staccare dai vestiti di chi ha di fronte i fili fuori posto, e a battere il piede come sul pedale di una macchina da cucire anche quando è seduto a tavola, pronto per cenare. È un uomo di poche parole ma dalla grande espressività. Il suo difetto, probabilmente, è quello di risultare un po’ troppo infantile, se non addirittura grottesco nel suo correre per le periferie di Atene con una carrozza strabordante tessuti. 

Raftis è un film leggero, godibile, e molto curato nei costumi, altri grandi protagonisti. Kenterman avrebbe potuto sviluppare però molti aspetti, come il rapporto tra Nikos e il padre, un uomo di altri tempi che non vuole rassegnarsi a cedere l’attività di famiglia o a confezionare abiti economici. La regista accenna inoltre, ma senza veramente approfondire, il contrasto tra il lusso di Atene centro e la povertà dei sobborghi, dove la gente è disposta a spendere (poco) solo per le proprie nozze. 

L’obiettivo – è chiaro – era quello di raccontare la storia di un sarto (e di un figlio) alla ricerca del suo posto nel mondo. Non si può dire che sia stato del tutto raggiunto. 

 
Voto: 2/4
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.