SguardiAltrove cover verticale

locandina HirokazuDopo il calendario del mese, oggi è il turno dei nostri pregiudizi: ogni membro della redazione segnala due titoli in uscita nel mese, uno su cui si sente di mettere la mano sul fuoco per un esito positivo (segnalato come "Per me è sì") e l'altro su cui invece ripone pochissime o nessuna speranza ("Per me è no"). Naturalmente sono (quasi sempre) film che non abbiamo ancora visto, si tratta solo di sensazioni in attesa di conferme.

Come sempre, vi invitiamo a giocare con noi (valutando tutte le uscite mensili) facendoci sapere cosa ne pensate e quali sono le vostre scelte. D'altronde... si tratta soltanto di pregiudizi.

Ecco le scelte di ognuno di noi:

 

Sara Barbieri

Per me è sì: The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson

Per me è no: Noah di Darren Aronofsky

 

Nicolò Barretta

Per me è sì: Father & Son di Hirokazu Kore-Eda

Per me è no: The Amazing Spider-Man 2 di Marc Webb

 

Lorenzo Bianchi

Per me è sì: The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson

Per me è no: The Amazing Spider-Man 2 di Marc Webb

 

Michele Chighizola

Per me è sì: Father & Son di Hirokazu Kore-Eda

Per me è no: Noah di Darren Aronofsky

 

Andrea Chimento

Per me è sì:  Field of Dogs di Lech Majewski

Per me è no: Transcendence di Wally Pfister

 

Davide Dubinelli

Per me è sì: The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson

Per me è no: Noah di Darren Aronofsky

 

Mattia Giannone

Per me è sì: The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson

Per me è no: Noah di Darren Aronofsky

 

Stefano Lorusso

Per me è sì: Gigolò per caso di John Turturro

Per me è no: Noah di Darren Aronofsky

 

Camilla Maccaferri

Per me è sì: Father & Son di Hirokazu Kore-Eda

Per me è no: Nymphomaniac vol. II di Lars von Trier

 

Valeria Morini

Per me è sì: The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson

Per me è no: Noah di Darren Aronofsky

 

Giuseppe Paternò di Raddusa

Per me è sì: The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson

Per me è no: Noah di Darren Aronofsky

 

Matteo Soi

Per me è sì: Father & Son di Hirokazu Kore-Eda

Per me è no: Noah di Darren Aronofsky

 

Simone Soranna

Per me è sì: Father & Son di Hirokazu Kore-Eda

Per me è no: Noah di Darren Aronofsky

 

Davide Stanzione

Per me è sì: Nymphomaniac vol. II di Lars von Trier

Per me è no: Noah di Darren Aronofsky

 

Riccardo Tanco

Per me è sì: Nymphomaniac di Lars von Trier

Per me è no: Divergent di Neil Burger

 

Marco Valerio

Per me è sì: The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson

Per me è no: The Amazing Spider-Man 2 di Marc Webb

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy e sicurezza.